Cassazione sezioni Unite 11.11.2008 n. 26972 (Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili, Sentenza 11 novembre 2008, n.26972: Risarcimento dei danni non patrimoniali – Categorie autonome del danno morale e del danno esistenziale – Esclusione – Onere della prova). (Consumatori e risarcimenti)

LIVE PREVIEW
BUY FOR {price}


Avv. Susanna Cacciari - Milano, MI

Nuovo contributore

.

Breve commento alla sentenza delle sezioni unite della Suprema Corte di Cassazione che è intervenuta nella materia del risarcimento dei danni non patrimoniali chiarendo che cosa si debba intendere per danno non patrimoanile e quali siano i casi in cui lo stesso può essere risarcito o meno nonchè indicando oneri di allegazione e probatori.

a) Le ss.uu. con la sentenza che si esamina hanno stabilito che il

danno alla persona è bipolare, danno patrimoniale e danno non patrimoniale

b) il danno non patrimoniale per la corte è una figura unitaria che

ricomprende il danno biologico, il danno esistenziale, il danno alla vita di
relazione, il danno morale etc.

. Tale figure di danno, che prima venivano

variamente e separatamente risarcite quali forme autonome, per la corte

sono tutte “sfaccettature” della voce danno non patrimoniale, hanno quindi

funzione descrittiva.

c) Nonostante tale premessa tuttavia la corte non esclude affatto che

tali danni possano essere risarciti ma subordina la loro risarcibilità alla

ricorrenza dei seguenti presupposti: l’art. 2059 dice che il danno non

patrimoniale è risarcibile solo nei casi previsti dalla legge. Come noto

rientrano in questa previsione i danni non patrimoniali derivanti da reato

(ex art. 185 c.p.) i danni non patrimoniali che norme di legge riconoscono

come risarcibili (es. la legge Pinto) e i danni non patrimoniali che

derivano dalla lesione di diritti costituzionalmente garantiti ed

inviolabili (secondo la lettura costituzionalmente orientata del 2059 già

fatta propria dalla sentenza gemelle 8827 e 8828 del 2003 e secondo la

coscienza sociale).

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

Tutela patrimoniale e assistenza giudiziale per i sovraindebitati "prestito fondo antiusura"

Operativi su tutto territorio Italiano

 

d) Tra i danni non patrimoniali risarcibili rientra anche il danno
biologico . Rispetto a questo le ss.uu. affermano che il risarcimento del
danno biologico è omnicomprensivo, ciò però non significa affatto che il
danno morale e quello esistenziale non siano più risarcibili
.

e) Infatti a mio parere la definizione di danno biologico cui
la corte fa riferimento
non è la definizione di danno biologico che noi

siamo abituati ad utilizzare e che identifica la sola invalidità permanente

secondo le tabelle medico legali, ma

è la definizione di cui all’art. 138
cod. ass. per la quale il danno biologico è costituito dalla lesione
dell’integrità psico fisica suscettibile di valutazione medico legale (prima
parte) che esplica un’incidenza negativa sulle attività quotidiane e sugli
aspetti dinamico relazionali della vita del danneggiato (seconda parte)

.

f) Le ss.uu a proposito di ciò affermano proprio che quando il giudice
utilizza per il risarcimento del danno biologico le tabelle
(e fa

riferimento allo stato o a quelle delle micro o a quelle dei Tribunali

perché quelle che dovevano essere emanate sempre secondo il disposto del 138

e che dovevano essere redatte tenendo conto dei diversi aspetti del danno

biologico secondo a definizione del 138 stesso non sono ancora state

emanate)

poiché queste si riferiscono al solo danno derivante dalla lesione
dell’integrità psico fisica e non anche alle conseguenze morali e/o
esistenziali che tale lesione esplica sulla vita del danneggiato) egli non
potrà più utilizzare il criterio automatico (danno morale = una percentuale
del biologico) ma dovrà personalizzare il valore delle tabelle onde comunque
si giunga al ristoro del danno nella sua interezza (altro principio
affermato alle ss.uu). Questo non può che voler dire che egli dovrà adattare
le tabelle (mi riferisco ora alle lesioni supereroi al 10%) al caso
specifico e quindi in buona sostanza farci rientrare il danno morale e poi
sul valore omnicomprensivo del biologico così calcolato, potrà
ulteriormente operare un aumento del 30% (sempre ex art. 138 cod. ass.)

;

g) Quello che cambia, quindi, non è tanto l’ammontare dei
risarcimenti, ma l’onere di allegazione e probatorio
. Infatti la

sentenza in altro punto, scardinando quanto stabilito molto tempo fa (1986) dalla

giurisprudenza ha cancellato la figura del c.d. danno evento (per cui la

lesione dei diritto provoca danno in re ipsa, cioè per il solo fatto che si

verifichi la lesione) ed

ha affermato che qualsiasi danno (anche il nostro
vecchio pretium doloris) è danno conseguenza e va quindi allegato
(bisognerà quindi dire che il tizio ha sofferto molto, che quel tipo di
malattia influisce in certo modo sulla vita etc. etc.) e poi provato (anche
con presunzioni)

.

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

Tutela patrimoniale e assistenza giudiziale per i sovraindebitati "prestito fondo antiusura"

Operativi su tutto territorio Italiano

 

– Continua a leggere –

Commenta questo documento

L’avvocato giusto fa la differenza


Avv. Filippo Lo Surdo

Iscritto all’Ordine di Monza dal 1987, il mio studio aperto oltre 50 anni fa da mio padre, mi occupo principalmente di diritto civile e più specificamente di infortunistica stradale, locazioni, separa…


Avv. Francesca  Caldaroni

Laureata nel 2003, presso L’università degli studi di Roma La Sapienza, ha conseguito nel 2005 il diploma di Specializzazione alle professioni legali presso lo stesso Ateneo e nel 2007 l’abilitazione …

Source

L’articolo Cassazione sezioni Unite 11.11.2008 n. 26972 (Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili, Sentenza 11 novembre 2008, n.26972: Risarcimento dei danni non patrimoniali – Categorie autonome del danno morale e del danno esistenziale – Esclusione – Onere della prova). (Consumatori e risarcimenti) proviene da Adessonews aggregatore di news: replica gli articoli dalla rete senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione. Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli in qualsiasi momento..

Richiedi informazioni e/o consulenza gratuita

Finanziamenti - Agevolazioni - personali e aziendali

Tutela patrimoniale e assistenza giudiziale per i sovraindebitati "prestito fondo antiusura"

Operativi su tutto territorio Italiano

 

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto   dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.   Per richiedere la rimozione degli articoli clicca qui.    

Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza

---------------------

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: